La CNA di Cosenza organizza i corsi di formazione per l’acquisizione del patentino di “conduttore impianti termici di 2° grado” divenuto obbligatorio per tutti gli impianti termici civili superiori a 200.000 Kcal/h (prescindendo dal tipo di combustibile utilizzato), in merito al D.Lgs. n.152 del 03 aprile 2006 art. 287 e s.m.. Il suddetto Decreto, abroga ai sensi dell’art. 289, le disposizioni di cui alla legge 13 luglio 1966, n.615, e del DPR 22 dicembre 1970, n.1391 (obbligo del patentino solo per impianti alimentati con combustibili minerali solidi o liquidi).

Obiettivo dei corsi è quello di fornire ai partecipanti tutti gli strumenti, le competenze tecniche e normative per gestire efficacemente gli impianti termici ad uso civile, inoltre, quello di essere in grado di sostenere l’esame per il rilascio dell’abilitazione.

Destinatari

Si configurano come aspiranti gli artigiani titolari e loro dipendenti, di aziende del settore specifico (termoidraulici, bruciatoristi, ecc.), i lavoratori dipendenti di aziende industriali e commerciali, di amministrazioni condominiali, di enti pubblici (Comuni, Province, ecc.), disoccupati, che una volta ottenuta l’abilitazione, vogliono candidarsi ad operare in proprio o alle dipendenze di aziende del settore, poiché l’obbligatorietà del D.lgs. 152/2006 si applica sia ai lavoratori dipendenti dell’amministrazione proprietaria dell’impianto, sia ai lavoratori autonomi incaricati dall’amministrazione, che deve vigilare su tale requisito prima di affidare l’incarico, anche se trattasi di installatori qualificati secondo l’ex legge 46/90 (DM 37/08)

Durata e modalità del corso

Il corso ha una durata complessiva di 18 lezioni per un totale di 90 ore di insegnamento, con un massimo di assenze consentite del 20% del monte ore complessivo, articolato in lezioni on line per 8 delle 18 lezioni(40 ore su 90 complessive), le rimanenti in lezioni frontali in aula con docenti in possesso dei requisiti di legge ed in più prevede due sopralluoghi a centrali termiche di interesse didattico. Durante l’espletamento del corso saranno descritti ed impiegati apparecchiature e dispositivi quali manometri, termometri, analizzatori di combustione, valvole di sicurezza, pressostati di massima, pressostati di minima, ecc.

Al termine dei corsi gli allievi che li abbiano assiduamente frequentati(almeno l’80% delle ore previste) sono sottoposti, presso la sede dei corso stesso, a prove di esame teorico-pratiche, ai sensi del disposto del Decreto ministeriale 12 agosto 1968 e s..m.i.