Detrazioni fiscali per impianti e nuova legge di stabilità

Con la pubblicazione della legge di stabilità 2016 sono stati confermate le detrazioni del 50% e del 65% fino al 31 dicembre 2016. La detrazione fiscale del 65% per l’efficienza energetica viene estesa anche ad alcuni interventi di domotica, cioè all’acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nelle unità abitative. Potranno usufruire della detrazione del 65% anche gli Istituti Autonomi Case Popolari che nel 2016 sosterranno spese per interventi sugli immobili di loro proprietà adibiti ad edilizia residenziale pubblica. Nei condomini la detrazione degli inquilini incapienti potrà essere ceduta alle imprese che realizzano i lavori.Le modalità operative di questa novità fiscale dovranno essere definite entro il 1° marzo 2016 dall’Agenzia delle entrate…meccanismo di non facile applicazione visto che si presume che l’impresa esegua il lavoro a credito quando invece ha già pagato i fornitori.Per le abitazioni di classe A e B, quindi con impianti estremamente efficienti e integrazione di FER (sistemi ibridi integrati) è prevista la possibilità di detrarre dall’Irpef del compratore il 50% dell’Iva pagata in fattura per gli acquisti delle abitazioni stesse di nuova costruzione o ristrutturate dalle imprese costruttrici. La detrazione sarà ripartita in 10 quote annuali.
Il credito d’imposta del 30% per la riqualificazione edilizia ed energetica delle strutture ricettive turistico-alberghiere spetta anche se la ristrutturazione aumenta la cubatura.
Per promuovere anche l’incremento dell’efficienza energetica, sempre entro tre mesi, saranno aggiornati gli standard minimi dei servizi e delle dotazioni per la classificazione delle strutture ricettive e delle imprese turistiche.

Related Posts